PORTO CESAREO: divieto di fumare e plastica bandita in spiaggia anche in una delle più belle spiagge del Salento.

Dal 1 Giugno saranno bandite plastica, sigarette e mozziconi fino a 10 metri dalla battigia.

Ma il fumo non è vietato solo in spiaggia, Porto Cesareo infatti diventa anche città ‘no smoke’: sarà vietato fumare su tutto il territorio comunale in presenza di minori o donne incinte.

Lo stop arriva con un’ordinanza sindacale firmata dal primo cittadino Salvatore Albano, a pochi giorni da un’altra disposizione sempre a favore dell’ambiente, che vieta l’utilizzo di contenitori e stoviglie monouso in plastica non biodegradabili sul territorio, quindi anche in spiaggia.

“La nuova ordinanza è stata emanata per vietare il fumo di sigaretta sulla spiaggia, entro dieci metri dalla battigia, sul cordone dunale, sull’Isola Grande e sui piccoli isolotti antistanti la costa, in tutta l’area marina protetta e il Parco Regionale, nonché in presenza di soggetti deboli quali bambini e donne incinte” le parole del sindaco.

Le violazioni saranno punite con sanzioni amministrative che vanno dai 25 ai 500 euro.

Così, dopo Bibione, la prima a dotarsi di un simile dispositivo normativo, e molti comuni della Sardegna, si allunga la lista delle municipalità che hanno vietato il fumo in spiaggia.

L’articolo PORTO CESAREO: no alla plastica e al fumo in spiaggia dall’1 giugno sembra essere il primo su PUGLIAEVENTS.IT | News ed Eventi in terra Pugliese.



Sorgente: PugliaEvents
Articolo originale: PORTO CESAREO: no alla plastica e al fumo in spiaggia dall’1 giugno